Dopo i due graditissimi ritorni di DarioPanici e Andrea Geloso ecco il primo nuovo arrivo in casa isolana, si tratta di Leonardo Velotta centrale classe 1998 con un esperienza di altissimo livello nel settore giovanile che l’hanno portato ai vertici della pallavolo laziale. Nato nella “cantera” del volley santa Monica nel 2010 Leonardo inizia il suo percorso giovanile con il progetto Mroma che lo poarta alla sua prima finale nazionale, di lì in poi inizia un lungo girovagare tra le più conosciute società del Lazio come la SS Lazio, Roma XII e Ostia che gli valse un doppio titolo regionale U15 e U17 con un ottimo sesto posto nelle finali nazionali e due titoli U19. Già da giovanissimo Leonardo ha calcato i campi della nostra regione partecipando a campionati di serie D e C ed anche quelli di serie B con Tor sapienza e nell’ultima stagione con la Lazio Volley che gli è valsa anche la sua prima convocazione in serie A con Civitacastellana, grazie al consorzio proprio con i castellani e cdp, ed un titolo regionale U20.

Come nostra prassi diamo il benvenuto al nostro nuovo Giovane talento facendogli qualche breve domanda;

Allora Leo benvenuto, cosa ti ha spinto ad accettare la proposta Isolana?

Grazie, diciamo che era da qualche anno che seguivo il percorso di crescita di questa società e l’idea di potermi cimentare in un campionato di B con una squadra in rampa di lancio mi stuzzicava molto, quando ho ricevuto la telefonata del mister non ci ho pensato un attimo è stato facilissimo dire si.

Dopo le tante soddisfazioni a livello giovanile cosa ti aspetti da questa nuova avventura?

Nel giovanile ho avuto la possibilità di allenarmi con i tecnici più preparati della nostra regione dai quali ho imparato tanto oltre che togliermi tante soddisfazioni a livello di successi, in questo nuovo inizio mi piacerebbe continuare questo percorso di crescita e credo che grazie all’aiuto della società e dei miei compagni riusciremo insieme a toglierci delle grandi soddisfazioni.

Tu che sei un giovane cosa ti senti di consigliare ai nostri piccoli pallavolisti che stanno crescendo?

Ai piccoli isolani posso soltanto dire che se questo è lo sport che amano devono rispettarlo dando sempre il massimo di loro stessi, con entusiasmo e spirito di sacrificio cercando di non abbattersi nei momenti difficili perché anch’esso quelli fanno parte del percorso di crescita di un giovane e di imparare al più presto l’importanza della parola Squadra perché se si vuole raggiungere un obbiettivo il fattore primario, oltre al proprio talento, è proprio il valora che si dà ai propri compagni.

Mi sembra che il giovane Leonardo sappia ciò che vuole e riconosca quelli che sono i veri valori dello sport,noi lo ringraziamo per la sua disponibilità e non vediamo l’ora di vederlo in campo con la sua nuova casacca, grazie Leo e forza isola sacra volley