Sono le 23,30 e dopo oltre due ore di gara l’Isola Sacra Volley fa esplodere di gioia il numeroso pubblico accorso al Pala Fonte chiudendo l’ultimo punto del tie breack nella finale playoff di serie C.
Si conclude così una stagione da incorniciare per la compagine bianco/rosso/blu che dopo sei anni torna in serie B, una serie B unica che vale il risultato sportivo più alto mai raggiunto da nessuna società del territorio ne a livello maschile ne femminile, un successo che resterà per sempre nella storia di questa società e del suo comune.

I ragazzi di Mister Mauro Bonanni hanno iniziato la loro lunga cavalcata nel mese di Agosto, quando sotto la supervisione del preparatore atletico Angelo Giustini sono state poste le basi per affrontare un lunghissimo campionato.
Tagliato il nastro di partenza alla metà del mese di Ottobre la squadra ha ottenuto ventuno vittorie su ventisei gare nella stagione regolare conquistando con sessantuno punti il terzo posto, sufficiente per l’accesso al tabellone dei play off.
La formula degli spareggi promozione ha quindi visto i ragazzi capitanati da Diego Pias giocarsi i quarti di finale con gara di andata e ritorno ed eventuale set di spareggio contro la quotata Puntovolley Libertas Genzano.
La partita di andata conclusa con una sconfitta per 3-1 a Genzano, ha costretto gli Isolani a una rimonta senza margini di errore, così a distanza di una settimana e davanti al proprio pubblico Gli isolani trascinati in attacco da Buffa e dallo schiacciatore Osak minano le certezze della squadra Castellana, e grazie all’apporto delle micidiali battute dello schiacciatore Tamilia infliggono un secco 3-0 che ci regala l’accesso alla semifinale.
Sabato 26 maggio alle ore 16,00 è stata quindi la volta di affrontare la fortissima squadra del Casalbertone, seria pretendente alla vittoria finale che nulla ha potuto però contro la grande voglia degli isolani grazie ad una prestazione di squadra incredibile dove spiccano gli eccellenti luca Regoli e simone Vaierelli che inchiodano il risultato sul 3-1 e portano in finale la squadra lidense.
Sono le 19:00 di domenica 27 maggio e gli spalti del pala fonte sono gremiti dai tifosi e dai colori isolani, la gara inizia con trenta minuti di ritardo e dall’altra parte della rete c’è quel Zagarolo che tanto ha fatto penare i nostri ragazzi nella regular season.
La gara inizia in salita con Zagarolo che sembra un fiume in piena e, malgrado la sapiente regia dell’esperto Russino, gli isolani soccombono sotto i colpi della squadra giallo blu che vanno avanti 2 set a 0  e l’obiettivo stagionale sembra orami tramontato ma quando tutto sembra ormai finito ecco la reazione isolana guidata tra gli altri dalle performance dei centrali Vasquez e Cremona e degli schiacciatori Picchiotti e Tranfaglia che rimettono tutto in totale equilibrio 2-2 e si va al quinto.
Il tie break è un terno al lotto ma l’Isola Sacra vanta una varietà di soluzioni invidiabili e allora ecco il doppio cambio che sposta l’ago della bilancia dalla parte rosso-blu  dentro Pias e Robuffo per Buffa e Russino e il secondo libero Di Gioia al posto di Regoli l’isola cambia marcia e vola in serie B col muro punto del centrale Vasquez che chiude il parziale sul 15-13 e da il via alla festa isolana.
Davanti ad una cornice di pubblico senza precedenti e con la dedica speciale al centrale Mirko Di Carlo, fermo ai box per un grave infortunio si chiude una stagione da 10 e lode, una stagione che tutti ricorderemo con quella della storica promozione in serie B, grazie ragazzi!!!